Psicologia: Attaccamento disorganizzato nell’infanzia

Il comportamento dei bambini che mostrano un attaccamento disorganizzato nell’infanzia, non è sempre lineare e coerente, nel manifestare il proprio modo di relazionarsi con uno o entrambi i genitori.

Tale situazione è maggiormente visibile negli episodi di distacco o di riunione della figura alla quale è particolarmente attaccato, il bambino in una situazione di distacco, reagisce in maniera forte, quasi autoritaria del suo ruolo, con pianti dirotti, urla e scene disperate, come se non volesse lasciar andare il genitore.

Ma al contrario al suo rientro, modifica senza alcuna apparente ragione il suo pensiero, nonché i suoi gesti, ma soprattutto le sue emozioni, reagisce con indifferenza, non si avvicina al genitore e se lo fa gira la testa da un altro lato o l’accoglie con uno sguardo terrorizzato.

A volte addirittura nel corrergli incontro a metà strada, interrompe i suoi passi, resta a fissare il vuoto o addirittura si butta a terra agitandosi freneticamente, interrompendo immediatamente l’azione iniziata.

Alla base di questa situazione di solito ci sono delle azioni da parte dei genitori che incutono paura, e se il bambino da un lato ha il desiderio di abbracciare uno di loro, dall’altro è bloccato da un forte senso di paura, tutto ciò non fa altro che impedire il giusto sviluppo di una coerenza ed unitarietà inconscia.

Questo disturbo è il frutto di un vero e proprio fallimento da parte dei genitori di ascoltare o percepire le vere esigenze dl bambino, di conseguenza non riescono a dare risposte appropriate allo stato d’animo del piccolo, che va facilmente in confusione.

Se sottovalutato l’attaccamento disorganizzato nell’infanzia, darà origine ad un disagio crescente, che si può manifestare già nell’età adolescenziale e trascinarsi fino a quella adulta, il soggetto avrà serie difficoltà nell’affrontare e gestire le proprie emozioni, faticherà a far sue le proprie teorie , proverà un senso d’indegnità, ma soprattutto maturerà una forte ostilità verso gli altri.